Create pdf

Controlli radiometrici su metalli

 

Il D.Lgs. 230/1995 impone una sorveglianza radiometrica ai soggetti che compiono operazioni di fusione di rottami o di altri materiali metallici di risulta, oppure che esercitano attività che comportano la loro raccolta ed il loro deposito, al fine di rilevare la presenza in essi di eventuali sorgenti radioattive dismesse.

Il D.Lgs 23/2009, in vigore dal 07/04/2010, ha modificato l'art. 157, comma 1 e 2, del D.Lgs. 230/1995, estendendo l'obbligo di effettuare controlli radiometrici anche ai soggetti che a scopo industriale o commerciale esercitano attività di importazione di prodotti semilavorati metallici.

Attualmente quindi i soggetti che sono tenuti alla sorveglianza radiometrica sui materiali metallici sono coloro che, a scopo industriale o commerciale, esercitano:

  • attività di importazione, raccolta, deposito di rottami o altri materiali metallici di risulta;
  • operazioni di fusioni di rottami o altri materiali metallici di risulta;
  • attività di importazione di prodotti semilavorati metallici.

Sono escluse le attività che comportano esclusivamente il trasporto di tali materiali.

La norma tecnica di riferimento per effettuare i controlli radiometrici sui carichi di materiali metallici è la UNI 10897:2001.

U-Series Srl, azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008 per l'erogazione di prove di laboratorio nell'ambito della radioattività e della radioprotezione, è iscritta all'albo dei laboratori altamente qualificati del MIUR (Ministero Università e Ricerca). Offre servizi di radioprotezione e in particolare fornisce consulenza in merito ai controlli radiometrici su metalli, è in grado di effettuare misurazioni sul posto o, in caso di anomalie radiometriche, di affrontare molto rapidamente il problema grazie ai propri esperti qualificati e al proprio laboratorio di spettrometria gamma.